13ยช Edizione Crediamo ai tuoi occhi
21 Settembre - 17 Novembre
Francesco Ciranna, Martina Gennaretti, Gaia Mattioli e Stefano Schirato
Hello Hero
Sezione Autoedizione

Chi nasce alla fine degli anni 80, con molta probabilità, non ha mai veramente conosciuto il confine. L’acqua è stata solcata dai voli low-cost mentre lo spazio è stato mappato da grandissimi cannocchiali satellitari. I muri, gli stati e i continenti sono stati dissolti nel globo e poco importa ora se per spostarsi serve ancora il passaporto, perché di porte chiuse ormai ne esistono veramente poche.
La caduta dei muri e la globalizzazione hanno creato una generazione libera, veloce e inconsapevole, alfieri di quest’ultima quattro giovani fotografi italiani, in viaggio verso la Mongolia. In questa fitta rete che, come la rivoluzione del cemento armato, ha saputo unire nelle forme più strane le cose più lontane, “Hello Hero” squarcia certezze e convinzioni, svelando un mondo in cui divisioni e differenze modellano ancora l’orizzonte umano. In diciannovemila km vengono a mancare la libertà di movimento e di scelta, i diritti alla salute e alla partecipazione e infine, senza neanche più le strade, anche la comunicazione diventa intermittente. Il volume non si limita a documentare, ma usa la quotidianità per esaltare, in una vera e propria visione artistica, l’assurdità, la stranezza e la verità di un mondo rimbalzato lontano dalla nostra sconfinata realtà.

Bernardo Rossi

Biografie

Francesco Ciranna nasce nel 1989 e cresce tra Brescia e Milano. Successivamente alla frequentazione del corso di Economia e Management all’Università Bocconi di Milano e a diverse esperienze lavorative, si iscrive al Corso Biennale Professionale all’Istituto Italiano di Fotografia dove con una borsa di studio lavora anche come assistente e responsabile della sala di posa. Diplomato nel 2013 comincia a lavorare come assistente freelance con svariati fotografi nel campo commerciale ed editoriali nei settori fashion, still life e food.
La sua ricerca fotografica si concentra sui cambiamenti urbani e sociali in corso, con un focus sull’area geografica della Bosnia ed Herzegovina.

Gaia Mattioli nasce nel 1992 a Cinisello Balsamo, Milano, dove cresce e consegue il diploma di Liceo Artistico.
Dopo alcuni viaggi, frequenta il corso di Scienze dei Beni Culturali presso l’Università Statale di Milano. Nel 2014 si iscrive all’Istituto Italiano di Fotografia in qualità sia di studente che di assistente di studio dove si diploma come Fotografo Professionista nel 2016. La sua ricerca fotografica segue principalmente le orme del reportage e dello storytelling, con particolare interesse ai contesti sociali ed antropologici.

Stefano Schiaffonati nasce a Piacenza nel 1990, trascorre la sua infanzia in un piccolo paese in campagna fino a quando inizia a frequentare il Politecnico di Milano. Dopo la laurea in Architettura si iscrive al corso biennale professionale dell’Istituto Italiano di Fotografia di Milano dove collabora come tutor accademico ricevendo una borsa di studio. Concluso il percorso di studi inizia a lavorare in uno studio fotografico come assistente e si specializza poi nella gestione della luce curando la parte di light tech e direzione della fotografia per campagne pubblicitarie adv. e moda.
Da poco fa parte di una agenzia di fotografi freelance.

Martina Gennaretti nasce a Milano nel 1991. Successivamente all’esperienza universitaria e a quella lavorativa si iscrive al Corso Biennale dell’Istituto Italiano di Fotografia vincendo una borsa di studio che le ha permesso di combinare l’attività di studente e quella di assistente presso la struttura.
Concluso il percorso formativo continua a lavorare presso l’Istituto per due anni durante i quali ha frequentato diversi corsi di photoediting presso le Officine Fotografiche di Milano.
Ora lavora come studio manager junior presso gli studi fotografici ErreciStudios di Milano.