Bibbiena Città della Fotografia
Dal 9 ottobre 2016
Lisetta Carmi
Travestiti, Genova, 1965 -1971
Courtesy Galleria Martini & Ronchetti, Genova

Lisetta Carmi nasce a Genova il 15 febbraio 1924, in un’agiata famiglia borghese. A causa delle leggi razziali è costretta ad abbandonare la scuola e quindi a rifugiarsi con la famiglia in Svizzera. Si dedica allo studio del pianoforte e dopo il diploma, all’attività di concertista, che interrompe nel 1960. 
Si avvicina in modo casuale alla fotografia che diventerà presto una professione. Per tre anni lavora al Teatro Duse di Genova che lascia per dedicarsi a raccontare storie legate alle diverse realtà sociali della sua città. Dopo aver realizzato nel 1964 un’ampia indagine nel porto di Genova, diventata poi una mostra itinerante, inizia a viaggiare e nel 1965 prende corpo il suo progetto più noto, che nel 1972 diventerà un libro, dedicato ai travestiti genovesi. Nel 1969 per tre mesi viaggia in America Latina e l’anno successivo è in Afghanistan, India, Pakistan e Nepal. Nel 1971 compera un trullo in Puglia, a Cisternino. 
Il 12 marzo 1976 conosce a Jaipur, in India, Babaji Herakhan Baba, il Mahavatar dell’Himalaya, incontro che trasformerà radicalmente la sua vita. 
Lo stesso anno è in Sicilia per incarico della Dalmine per realizzare il volume "Acque di Sicilia". Sarà il suo ultimo impegno importante con la fotografia. 
Negli anni successivi si dedicherà completamente alla costruzione dell’ashram Bhole Baba, a Cisternino, e quindi alla diffusione degli insegnamenti del suo maestro. 
Nel 1995 incontra dopo trentacinque anni il suo ex allievo di pianoforte Paolo Ferrari e inizia con lui una collaborazione di studio filosofico-musicale. 
Nel 1997 lo Stato Italiano riconosce al Centro Bhole Baba lo statuto di Ente Morale e Lisetta Carmi può allontanarsi dalle attività dell’ashram. 
Nel 2010 il regista Daniele Segre realizza un documentario sulla sua vita dal titolo "Un’anima in cammino", che sarà presentato al festival di Venezia. Negli anni successivi 
si assisterà a un ritorno di interesse nei confronti del suo impegno fotografico e verranno organizzate mostre e pubblicati diversi libri. 
Lisetta Carmi vive a Cisternino quella che lei stessa definisce la sua “sesta vita. Nel silenzio e nel divino”.